mercoledì 29 febbraio 2012

Observation: la mia esperienza a Nottingham

Mentre si procede con la preparazione della documentazione per l'application, è bene portarsi avanti con un'altra attività che può richiedere un notevole dispendio di tempo: la ricerca della scuola presso la quale effettuare una observation.
Provenendo da un sistema scolastico totalmente diverso da quello inglese, infatti, a noi italiani le Università inglesi richiedono un periodo di osservazione nella scuola superiore inglese, sia per prendere una minima dimestichezza con il loro sistema scolastico, sia anche per capire se effettivamente la professione dell'insegnante sia quello che ci interessa davvero.

La durata richiesta può variare dai pochi giorni (soprattutto se si è nel periodo in cui le scuole stanno per chiudere, oppure nella fase finale delle selezioni per il corso che sta per cominciare) alle due settimane (richieste dalla stragrande maggioranza delle Università).
Siccome non è abbastanza semplice trovare scuole che concedano un periodo così lungo di observation, conviene partire mentalmente con l'eventualità di fare una settimana in una scuola e una settimana in un'altra scuola. Ma tentar non nuoce: si chiedano le due settimane, se la scuola risponde che sono troppe, si scenda ad una settimana.

Come dicevo, non è semplicissimo ottenere una observation: le scuole sono tempestate di domande di studenti in tal senso, quindi nella maggior parte dei casi tendono a rifiutare.
La cosa meravigliosa è che, al 99% dei casi, rispondono dicendo "No, grazie, non possiamo, ma in bocca al lupo"... cioè: RISPONDONO! Non cestinano le email senza neanche leggerle, Italian-style!!!!

La mia tattica è stata questa: ho preso gli indirizzi email di tutte le scuole delle città in cui mi sarebbe piaciuto andare a trascorrere due settimane (beh, dopo le 15.00 si è liberi, quindi via con il turismo pomeridiano!!!) selezionandoli da questo sito http://www.schoolsnet.com/uk-schools/schoolHome.jsp.

Ho scritto un testo che ho utilizzato per tutte le email, nel quale dicevo un paio di cose su di me (come mi chiamo, da dove vengo e quale laurea ho), dicevo di essere intenzionata a seguire il PGCE nel successivo anno accademico e che, pertanto, necessitavo di due settimane di observation nella scuola inglese, chiedendo se fosse possibile effettuarle in quella scuola. Ringraziamenti e ciao!

E' ovvio che, se mi si chiede quando è meglio fare domanda per l'observation, la mia risposta è: prima è, meglio è. Anche perchè l'importante è ottenere la diponibilità della scuola, dopodichè ci si mette d'accordo con loro su eventuali loro e nostre disponibilità (visto che ci sono da considerare le loro chiusure per vacanze varie e per half term, oppure i loro periodi di esami, durante i quali non si osserverebbe alcunchè!).
In linea di massima è bene tenere presente che le scuole inglesi aprono a settembre (ma non vi concederanno mai di fare observation nelle prime due settimane, molto organizzative e incasinate!) e chiudono a luglio (anche qui, non è che sia consigliatissimo aspettarsi di andare a fare l'observation l'ultima settimana di scuola, anche perchè si osserverebbe solo la voglia degli studenti di andare in vacanza!!!!). Meglio puntare a periodi intermedi non coincidenti con i periodi di vacanza.

Io ho fatto richiesta due volte: la prima nel 2011, poi nel 2012 richiesi una observation su Edimburgo (che ottenni, ma non andai a fare per ragioni successive).
In entrambi i casi ho tempestato varie città di centinaia di email (tanto non si paga!!!).

Il mio consiglio è di scartare le scuole che vi rispondono che, anche soltanto per osservare presso di loro, occorre il DBS (nuovo nome per il CRB, corrispondente inglese del nostro casellario giudiziario), perchè ottenerlo da "privati cittadini", ossia senza l'intervento dell'Università, è davvero difficile (diventa tutto più semplice una volta che si riceve l'offerta dall'Università: si fa domanda del documento tramite loro e il problema è risolto) ed, in fondo, ci sono tantissime altre scuole su suolo inglese che non lo richiedono!

Sono stata davvero fortunata: a Nottingham ho "trovato" un Preside innamoratissimo dell'Italia (voleva addirittura comprare una casa nel Salento!) che mi ha concesso l'observation di due settimane nella sua scuola, la diciannovesima nella graduatoria nazionale di tutte le scuole inglesi!
E così sono partita per le mie due settimane di observation.

to be continued

1 commento: